Notizie e aggiornamenti

sul mondo della nostra organizzazione
gala 2019 iftcf - foto anna monguzzi

Galà 2019 IFTCF: grazie!

Galà 2019 IFTCF: si è da poco concluso con successo la grande festa annuale di Italian Friends of TCF; volevamo cogliere l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato e hanno permesso la splendida riuscita di questa serata.

Galà 2019 IFTCF

 

Il Galà rappresenta un momento speciale per noi e per i nostri sostenitori: un’opportunità per ritrovarsi e aggiornare i nostri donatori sugli obiettivi raggiunti e sui progetti per il futuro.

Grazie!!!

Vogliamo ringraziare innanzitutto le Gallerie d’Italia che, anche quest’anno, ci hanno permesso di ritrovarci nella loro splendida cornice. Un ringraziamento speciale va al lavoro delle guide che con grande professionalità e competenza hanno accompagnato i nostri ospiti tra i capolavori di Canova e Thorvaldsen attraverso una visita a loro dedicata.

È stata una serata di condivisione e positività in cui abbiamo avuto il piacere di ascoltare le parole di due ospiti speciali: Riaz Kamlani, Vicepresidente esecutivo di TCF, e Arshad Mukhtar, volontario per TCF e, da poco, studente di Ingegneria dei Sistemi di Trasporto alla Sapienza di Roma.

L’intervento di Riaz Kamlani ci ha permesso di stabilire un contatto diretto con l’azione di TCF: attraverso le sue storie, il Vicepresidente ci ha raccontato quanto l’operato di TCF produca un impatto positivo sulla vita delle persone e delle comunità in Pakistan.

Altrettanto suggestive sono state le parole di Arshad che ha raccontato la sua esperienza come volontario Rahbar, un programma di tutoring e orientamento pensato da TCF per supportare i giovani dai 13 ai 15 anni nelle loro decisioni più importanti.

Arshad ha raccontato quanto sia importante il ruolo dei tutor che guidano i ragazzi nel loro percorso ‘Soch se Taqdeer’ (dall’idea all’obiettivo) per poter costruire la loro “casa della felicità”.

“Le fondamenta di questa casa sono i pensieri positivi, i pensieri positivi conducono a buone azioni e le buone azioni creano buone abitudini”,

ha detto Arshad.

Ringraziamo di cuore i nostri due ospiti per aver partecipato alla serata e aver condiviso con noi le loro storie e le idee. Si tratta di due testimonianze preziose perché, anche a distanza, ci permettono di mantenere un contatto diretto con la causa che stiamo sostenendo e ci spingono a fare meglio con la certezza di essere veri e propri agenti del cambiamento.

Particolarmente significativa per noi è stata anche la presenza del Viceconsole del Pakistan Rizwan Salabat, che ringraziamo per la partecipazione. Uno dei nostri obiettivi, infatti, è quello di coinvolgere nella nostra causa la comunità pakistana in Italia e rendere il progetto di Italian Friends of TCF il più inclusivo possibile.

A questo proposito, abbiamo intrapreso una campagna per sensibilizzare la comunità pakistana di Varese al fine di sostenere una nuova scuola a Lahore.

Un altro ringraziamento è senz’altro per il fotografo Alessandro Belgiojoso che ha generosamente deciso di donare alcune sue bellissime opere a Italian Friends of TCF. Le sue fotografie raccontano un paese sorprendente e testimoniano l’impegno di TCF nella vita delle comunità; le sue opere sono in vendita e il ricavato andrà a sostegno dell’istruzione femminile in Pakistan.

Grazie anche alla nostra Vicepresidente Annapatrizia Menegon Gilli per l’impegno dimostrato nell’organizzazione e nella coordinazione dell’evento, che ne ha determinato la splendida riuscita.

Vi ringraziamo ancora per il vostro contributo e la vostra partecipazione. È il vostro sostegno che ci permette di credere e di portare avanti un ideale di uguaglianza e giustizia.

TCF per l’istruzione in Pakistan

TCF può vantare oggi 252.000 studenti e 1.567 scuole. Si tratta di risultati straordinari che sono possibili grazie alla cooperazione e al supporto di vari Paesi.

Continuate insieme a noi a sostenere l’educazione di qualità in Pakistan, siate agenti positivi del cambiamento!

Foto: Anna Monguzzi.