Notizie e aggiornamenti

sul mondo della nostra organizzazione

“La penna è più potente della spada”. Malala riceve il premio Nobel per la Pace 2014

Malala Yousafzai ce l’ha fatta, ha vinto il Nobel per la pace 2014! A dicembre la cerimonia di conferimento del Premio, condiviso con l’attivista indiano contro lo sfruttamento del lavoro minorile Kailash Satyarthi, collaboratore di Skoll Foundation e fondatore di Goodweave.

Questo è il coronamento dell’impegno della giovane pakistana a favore dell’istruzione femminile e di tutti i bambini, iniziato in una valle dello Swat e con un piccolo blog in cui affermava un diritto universale. Dopo il discorso all’ONU nel 2013, Malala è stata premiata all’inizio del 2014 con lo Skoll Global Treasure Award . Nonostante l’attentato subito nel 2012, e l’allontanamento forzato dal “suo” Pakistan e le numerose minacce di morte che continua a ricevere, Malala non ha mai smesso di lottare per l’affermazione del diritto di tutti i bambini, in modo particolare delle ragazze, all’istruzione. L’istruzione quale fondamento per diritti, uguaglianza, sviluppo e pace. Tra le motivazioni del Comitato norvegese, Kailash Satyarthi e Malala Yousafzai sono stati premiati “per la loro battaglia contro la repressione dei bambini e dei giovani e per il diritto di tutti i bambini all’educazione”. Chi ha realmente vinto, in fondo, sono proprio i bambini e le bambine di tutto il mondo e il loro diritto insindacabile a ricevere un’istruzione adeguata e di qualità.

 malala

 

A cura di Federica Giovannoli