Notizie e aggiornamenti

sul mondo della nostra organizzazione
Art for Education Artisti Contemporanei dal Pakistan

Art for Education 2018 – Grazie a tutti!

Lo scorso 25 novembre si è conclusa l’edizione 2018 della nostra rassegna artistica benefica Art for Education, progetto a beneficio delle scuole TCF che ha visto la collaborazione di sessanta artisti pakistani, tra talenti internazionali e astri nascenti selezionati nel corso dell’Emerging Artists Competition, scelti per esporre le loro opere durante una mostra al Museo Diocesano Carlo Maria Martini a Milano.

La mostra al Museo Diocesano 

La manifestazione non ha solo introdotto i cittadini della capitale italiana dell’industria e del design alla vivace scena artistica contemporanea del Pakistan, ma con i suoi proventi permette di supportare significativamente il lavoro educativo di The Citizens Foundation: grazie alla grande generosità di artisti e donatori, infatti, siamo riusciti a raccogliere, con lAsta di beneficenza tenutasi l’11 ottobre, fondi sufficienti per sostenere sette scuole TCF per il prossimo anno.

L’eccitazione sollevata sia dall’asta che dalla mostra è stata palpabile. Il pubblico milanese è rimasto molto colpito dall’inaspettata bellezza e dall’interesse che ha scoperto per l’arte pakistana. Durante la mostra, otto artisti pakistani ci hanno onorato con la loro presenza: Nurjahan Akhlaq, Faiza Butt, Shakila Haider, Aisha Khalid, Imran Qureshi, Adeela Suleman, Adeel uz Zafar e Mahreen Zuberi.

I visitatori sono rimasti colpiti dal modo in cui gli artisti pakistani in Art for Education uniscono passato e presente rispettando le ricche tradizioni della cultura artistica e artigianale pakistana. I dipinti, le stampe, le fotografie e le sculture della mostra combinano materiali e tecniche per creare effetti ricchi e spesso abbaglianti, con approfondite indagini su argomenti difficili e talvolta tabù. La maggior parte dei sessanta artisti che hanno collaborato sono donne, come Hamra Abbas, Faiza Butt, Aisha Khalid, Naiza Khan e Adeela Suleman: questa maggioranza riflette l’impegno di TCF per l’educazione femminile insieme al ruolo delle donne nell’artigianato tradizionale, e il fatto che in una società tradizionalista i percorsi di studio artistici siano ora più accessibili e accettabili anche per le donne.

Alcune delle opere in mostra

Molti giornali hanno visitato e recensito la manifestazione. La rassegna stampa è disponibile qui, ed i numerosi articoli on-line sono accessibili qui.

La forza trainante di Art for Education e The Citizens Foundation sta nell’idea che l’istruzione sia essenziale per la crescita individuale e collettiva. Molti degli artisti partecipanti, che sono attivamente coinvolti nell’educazione stessa come insegnanti e tutor, condividono la convinzione che l’arte possa esprimere efficacemente i bisogni di una società e anche criticarla costruttivamente.

Il progetto è stato realizzato con il grande supporto dell’artista, curatrice e attivista per i diritti umani Salima Hashmi e dalla curatrice Rosa Maria Falvo, che hanno scelto i lavori, hanno curato il catalogo Skira della mostra e hanno anche tenuto dei colloqui informativi con il pubblico di Milano, che ha potuto così scoprire la vibrante scena artistica in Pakistan e la sua portata internazionale.

Le opere donate a TCF dai sessanta artisti sono state messe all’asta da Sotheby’s International/Milano, senza alcun costo. Istituzioni italiane e pakistane, aziende e centinaia di volontari hanno aiutato Italian Friends of TCF a organizzare questo complesso progetto, tra cui l’ambasciata italiana a Islamabad e il consolato a Karachi sotto l’Ambasciatore Stefano Pontecorvo ed il Console Generale Anna Ruffino, Gerry’s FedEx, che ha sponsorizzato i costi di spedizione delle opere, e la casa di moda pakistana di Lahore Zuria Dor, che ha facilitato la logistica sotto la guida dell’assistente di galleria della signora Hashmi, Asad Hayee. ArtNOW ha fornito pubblicità gratuita per lo spettacolo. L’architetto Natasha Van Kleef ha donato il sorprendente design del progetto, collaborando con Arredamenti Allegrini e l’esperto di illuminazione Pollici Illuminazioni. Il Museo Diocesano, sede della collezione d’arte cristiana della diocesi cattolica di Milano, ha aperto le sue porte agli artisti musulmani in un gesto di cooperazione religiosa.

Desideriamo ringraziare i giovani artisti che hanno contribuito con i loro bellissimi lavori alla mostra, tutti i professionisti coinvolti ed i generosi donatori per il grande successo di una rassegna che, da molti anni ormai, ci da grande soddisfazione.

Alla prossima edizione!