Notizie e aggiornamenti

sul mondo della nostra organizzazione

Un affascinante viaggio in Pakistan con TCF

A Gennaio, i nostri sostenitori e volontari Fabio, Laura, Dara e Gretchen sono partiti per il Pakistan, per visitare le nostre scuole e vedere da vicino i progetti portati avanti sul territorio da The Citizens Foundation.

Abbiamo potuto passare del tempo in classe con i bambini, sempre curiosi ed entusiasti, assistere alle lezioni e conoscere cosa significhi in alcune zone del paese ricevere un’educazione libera e paritaria.

In una zona molto povera della città di Karachi si trova la scuola di Machar Colony, costruita nel 1996, che oggi ospita circa 185 studenti, di cui 92 bambini e 93 bambine. I ragazzi entrano ordinatamente in classe mentre la Prefect li aiuta a ripetere le tabelline. Insieme alla giusta disciplina, i bambini trovano un’atmosfera accogliente e positiva.

Questa ragazza studia al TCF College vicino Karachi, è al suo ultimo anno. Viene da una famiglia povera che però da molta importanza all’istruzione: anche grazie a TCF, i suoi genitori sono riusciti a mandarla a scuola nonostante le grandi difficoltà economiche. Ha creato questo collage utilizzando delle riviste. Anche se ama moltissimo l’arte, la sua intenzione è di studiare informatica: vorrebbe diventare ingegnere.La scuola di Nathoki, il Mobilink Campus-I, vicino Lahore, è nata invece nel 2007 ed ospita 394 studenti, 199 bambini e 195 bambine. Abbiamo potuto passare una mattinata con loro, che ci hanno accolto con gioia mostrandoci i loro piccoli grandi successi. Qui puoi trovare maggiori informazioni sulle scuole ed i progetti di The Citizens Foundation. 

Questo bel viso, aperto e intelligente, appartiene a Riffat Naheed, Preside della scuola di Nathoki che sosteniamo da ormai 5 anni.
Ha studiato lei stessa nella scuola di TCF, e quando l’abbiamo conosciuta 5 anni fa era un’insegnante. Non ci sorprende che in questo tempo sia diventata una leader nella sua scuola. Andando in giro con lei fra le classi, è evidente l’affetto e rispetto che tutti hanno nei suoi confronti.

Abbiamo anche potuto visitare alcuni dei luoghi più belli di questa regione: il Pakistan è un paese vivo, dalle atmosfere intense. Anche nei più semplici mezzi di trasporto, negli autobus della megalopoli di Karachi, si trovano colori allegri e decori tipici del Sindh.

Tradizione e modernità convivono in modi sempre sorprendenti. Le città di queste regioni sono cresciute in fretta in questi anni (Karachi, ad esempio, è una delle più popolose al mondo), ma senza dimenticare la loro storia.

Makli è una grande necropoli nei pressi di Karachi. E’ un luogo suggestivo, che vale la pena visitare; è stata costruita nel 15 secolo aC, è uno dei più grandi cimiteri al mondo. Ospita le tombe di centinaia di sovrani, letterati e mistici.
 E’ stato bellissimo poter visitare luoghi storici dell’epoca Moghul come il Forte di Lahore, Patrimonio dell’Umanità UNESCO insieme ai meravigliosi Giardini Shalimar, e la Moschea Imperiale, completata nel 1673 e quinta moschea per grandezza al mondo.
Il Pakistan ci ha accolti e sorpresi come sempre, e siamo felici di aver potuto incontrare i nostri amici di TCF per discutere di progetti sempre nuovi.

Il paese affronta una massiccia crisi educativa e The Citizens Foundation si impegna a creare 2 milioni di agenti di cambiamento positivo entro il 2030. La strada da percorrere rimane difficile e richiede convinzione, creatività e azione concertata da parte di tutti noi.

Leggi di più su come miriamo ad affrontare questa sfida, oltre ad alcuni punti salienti dello scorso anno nella nostra relazione annuale.